Containers for sea salad: ISI Food solutions for fish products

Milioni, anzi miliardi di rifiuti in mare.

Sono davvero un numero incalcolabile le mascherine che circoleranno nel mondo da qui a fine anno, danneggiando così i pesci, i mammiferi e tutta la fauna marina. L’emergenza Covid-19 ha provocato un aumento esponenziale della produzione e del consumo delle mascherine chirurgiche, ad oggi il mezzo più diffuso per proteggersi dal Coronavirus.

In parallelo all’emergenza del virus il problema dello smaltimento di tali rifiuti sta diventando sempre più grande, le mascherine non sono un prodotto riciclabile, almeno non per il momento.

La carica virale delle mascherine usate imporrebbe uno smaltimento corretto, ISI Plast propone sul mercato la linea CONES e lancia il messaggio HELP THE OCEAN, allo scopo di salvaguardare l’ambiente marino e le acque da questo devastante problema.

Containers for sea salad: ISI Food solutions for fish products

Con le linee di packaging CONES pensate appositamente allo smaltimento di rifiuti non riciclabili, potenzialmente virali e rifiuti ospedalieri che stanno creando un danno notevole soprattutto ai nostri mari, ISI Plast si pone in prima linea per combattere l’abbandono dei rifiuti nella natura.

Questi contenitori in plastica sono studiati per rispondere al meglio alle esigenze e necessità di questo settore, prodotti da materie plastiche riciclate con recupero di materiali provenienti da raccolta differenziata e dal riciclo di polimeri post-consumo favorendo in questo modo il riutilizzo, il riciclaggio e il recupero di materia prima. Sono ideali per rifiuti speciali e pericolosi e possono essere smaltiti tramite termodistruzione con la massima sicurezza.

#HELPTHEOCEAN

Linea CONES